Il legame invisibile

Il legame invisibile

La maggior parte dei processi di Blockchain sono strettamente correlati alla potenza di calcolo, di conseguenza all’Intelligenza Artificiale.

Queste nuove tecnologie incrementano in modo esponenziale la struttura e la responsabilità degli algoritmi utilizzati da IA, e possono essere molto utili in ambiti di vita quotidiana, quali la sicurezza, la qualità e l’integrità stessa dell’intelligenza artificiale.

In definitiva, questi due noti strumenti generano grandi quantità di dati, individualmente e collettivamente, per questo motivo si crede che il loro futuro sia strettamente interconnesso.

Da qui nasce una domanda importante: come riuscirà l’infrastruttura tecnologica del blockchain di domani, con l’intelligenza artificiale, a soddisfare le esigenze produttive di  oggi?

Come riuscire a sfruttare al meglio questa nuova rivoluzione?

Il punto di partenza di questo lungo percorso sembra che sia il crescente bisogno di potenza di calcolo, il combustibile più prezioso nella nostra era in rapida espansione.

In questo contesto in evoluzione anche i dati assumono sempre di più un valore strategico fondamentale. Questo perché l’input di IA è strettamente interconnesso ad algoritmi complessi, che strutturano continuamente connessioni, schemi e intuizioni.